“Chioma troppo folta”: Virginia VanDyke, 12 anni, rischia l’espulsione

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 27 Novembre 2013 20:12 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2013 20:13
"Chioma troppo folta": Virginia VanDyke, 12 anni, rischia l'espulsione

Virginia VanDyke con sua madre, Sabrina Kent

NEW YORK – Dante De Blasio non ha fatto scuola in Florida con la sua folta chioma afro. Non, almeno, nella scuola cattolica di Orlando “Faith Christian Academy. Qui una ragazzina che ha la colpa di avere tanti tanti capelli rischia di essere espulsa da scuola.

Virginia VanDyke, 12 anni, si è vista porre l’ultimatum senza mezzi termini: o entro una settimana andrà da un parrucchiere oppure sarà cacciata, come il peggior bullo. 

Come la storia insegna, chi è “diverso” dalla massa difficilmente viene accettato. La capigliatura di Virginia, folta e riccia, non risponderebbe ai codici di abbigliamento della scuola. “Potrebbero rappresentare una distrazione”, recita il regolamento.

Eppure, come ha fatto notare la mamma di Vanessa, divenuta subita un caso nazionale, “quella che per qualcuno è una distrazione può non esserlo per qualcun altro. Può succedere che un giorno un bambino arrivi in classe con un grosso brufolo rosso sul viso. Anche in quel caso verrà cacciato perché distrae gli altri?”