Cina simula attacco con bombardieri. E’ l’isola di Guam della United States Air Force? VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Settembre 2020 13:55 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2020 13:55
vina attacco guam

Cina simula attacco con bombardieri. E’ l’isola di Guam della United States Air Force?

Un video dell’Aeronautica militare cinese che mostra bombardieri che effettuano un attacco simulato su quella che sembra una base Usa.

Cina simula attacco a Guam con bombardieri. L’Aeronautica militare cinese pubblica un video che mostra bombardieri che effettuano un attacco simulato su quella che sembra essere la base aerea di Andersen.

La base si trova sull’isola di Guam  nel Pacifico.

E’ di prorpietà della United States Air Force e ospita le principali strutture militari statunitensi.

La base aerea serve per rispondere, nel caso nella regione dell’Asia del Pacifico ci fosse un conflitto.

Si tratta di bombardieri H-6 con capacità nucleare.  

The Straits Times riferisce che il video, pubblicato sabato 19 settembre sull’account Weibo della forza aerea dell’Esercito di liberazione del popolo, è stato diffuso il secondo giorno di esercitazioni che la Cina stava svolgendo vicino a Taiwan.

La Cina contraria alla visita di un ministro Usa a Taiwan

L’esercitazione potrebbe essere una risposta alla visita che si conclusa sabato a Taipei del sottosegretario di Stato Usa per la Crescita economica, l’energia e l’ambiente Keith Krach.

Pechino non ha gradito la visita e non gradisce la posizione che gli Usa hanno su Taiwan, da sempre rivendicata, dalla Cina, come facente parte del suo territorio.

Cosa mostra il video della simulazione di un attacco a Guam

Cina simula attacco a Guam. Il video mostra bombardieri H-6 che decollano da una base nel deserto. Ad un certo punto un pilota preme un pulsante e lancia un missile su una pista che, a giudicare dall’immagine satellitare che viene mostrata, sembrerebbe assomigliare  alla base di Andersen.

Le immagini mostrano poi un’esplosione.

“Siamo i difensori della sicurezza aerea della madrepatria; abbiamo la fiducia e la capacità di difendere sempre la sicurezza dei cieli della madrepatria”.

A scrivere queste parole è stata l’Aeronautica cinese nella descrizione del video (fonte: Sun, Agenzia Nova, YouTube).