Cisco, il cane ucciso ad Austin: la polizia aveva sbagliato indirizzo

Pubblicato il 19 Aprile 2012 21:31 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2012 19:17
Il corpo di Cisco a terra dopo lo sparo

Il corpo di Cisco a terra dopo lo sparo

AUSTIN – Alcuni giorni fa, un poliziotto ha sparato a morte Cisco, il cane di una famiglia che vive a Austin. L’ufficiale Thomas Griffin che ha ucciso l’animale, era in servizio per un intervento ma aveva sbagliato indirizzo.

Griffin ha dichiarato di aver ucciso per evitare di venire attaccato dall’animale. Il proprietario di Cisco Michael Paxton, nega però che il suo cane possa aver aggredito il funzionario di polizia.

L’assistente capo David Carter racconta che il dipartimento di polizia di Austin, dopo la diffusione di questa spiacevole notizia ha ricevuto una valanga di email e telefonate rabbiose, alcune provenienti addirittura dall’estero, e promette che “ogni aspetto della vicenda” verrà valutato.

Nel frattempo, il dipartimento di polizia si è scusato ufficialmente con i padroni del cane e su Facebook è nato il gruppo “justice for Cisco”.

A seguire il video di quanto accaduto registrato dall’auto della polizia: