Città di Castello: algerino si spoglia e picchia poliziotti per evitare l’arresto VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 giugno 2018 11:26 | Ultimo aggiornamento: 28 giugno 2018 11:47
Città di Castello: algerino senza vestiti picchia poliziotti per evitare l'arresto

Città di Castello: algerino senza vestiti picchia poliziotti per evitare l’arresto

PERUGIA – Pugni e schiaffi contro il poliziotto. Poi si avvinghia, lo scaraventa a terra e continua a pestarlo. Una donna, intanto, ruba il manganello all’altro agente per infastidire il fermo dell’aggressore. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,-Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Sono le drammatiche, assurde immagini che vengono da Città di Castello, comune in Umbria non lontano da Perugia.

L’uomo in questione, completamente nudo, secondo quanto riferito dal consigliere regionale della Lega, Valerio Mancini, sarebbe un “algerino, già noto alle forze dell’ordine”. Gli agenti di polizia, entrambi a piedi, stavano eseguendo un normale controllo quando è scattata la brutale reazione. Prima la lite verbale, poi il pestaggio. Una volta a terra, l’uomo ha colpito ripetutamente i poliziotti che solo in un secondo momento sono riusciti ad avere la meglio.

Le immagini sono state girate dai passanti che si trovavano in quel momento sul posto. Quando l’uomo viene immobilizzato – dopo aver reagito alle azioni degli agenti, che non hanno risparmiato il pugno duro contro di lui e contro una donna che si trovava insieme a lui in quel momento – da qualche parte, in piazza, scatta anche un applauso.