La Cnn: “Il cantante Gotye è morto”. Ma era una bufala

Pubblicato il 3 Luglio 2012 16:07 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2012 16:07

NEW YORK – “Il cantante Gotye è morto”. Questa notizia è campeggiata nello spazio web della Cnn nel pomeriggio del 2 luglio.

Il cantante australiano di origine belga, vero nome è Wouter “Wally” De Backer, secondo la Cnn si era suicidato sparandosi in testa con una pistola calibro nove. Il cantante, secondo la rete all news americana, non sarebbe morto subito ma soltanto dopo il suo ricovero in ospedale. La rete statunitense aggiungeva inoltre che la famiglia e gli amici avevano già confermato la notizia, specificando che il funerale si sarebbe tenuto in forma strettamente privata.

Tutti i fan del cantante, divenuto famoso con la canzone “Somebody that I used to know”, sono andati nel panico. Lo staff del cantante è dovuto così intervenire su Twitter per smentire tutto e affermare che Gotye era vivo e vegeto.

Non è la prima volta che un artista è stato costretto a smentire la sua “morte prematura”. In molti credono che queste notizie sbagliate vengano date apposta per astute strategie di marketing che servono ad incrementare gli ascolti.  Qualunque sia il motivo del loro accadere gli artisti non possono che ringraziare anche per la pubblicità ottenuta.

5 x 1000

Gotye, con il video “Somebody that I used to know”, ha avuto in un anno 270 milioni di visualizzazioni su YouTube.

La notizia data dalla Cnn: