Bari, un controllore all’immigrato: “Speriamo che Hitler vi porti nei forni”

Pubblicato il 5 Maggio 2011 23:01 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2011 23:01

BARI – Un controllore delle Ferrovie Appulo Lucane, vicino Bari, trova sul vagone alcuni immigrati e augura ad uno di loro “che venga Hitler” a tagliargli la testa e a metterlo “nel forno crematorio”.

L’episodio è stato denunciato da un’associazione pugliese che si occupa di diritti civili.

Nel video, che circola su Youtube, si assiste allo scambio di battute tra il controllore e l’immigrato.

Il controllore è il primo a prendere la parola: “Fate i bravi, che già stiamo alle pezze in Italia In Italia c’abbiamo le pezze con voi, vi dobbiamo coprire”.

L’immigrato accenna a una risposta: “Tu lavorare, io non lavoro” e fa andare su tutte le furie il dipendente delle ferrovie locali: “E chi ti dice di andare a lavorare. Vai a lavorare”.

L’immigrato allora insiste: “Tu grande razzista, tu non va bene”, e qui il controllore perde le staffe: “Non vado bene io? Vanne bene quelli che ti fanno fare i cazzi comodi tuoi in Italia, eh?”.

Infine l’augurio macabro: “Speriamo che viene Hitler che ti taglia la testa e ti mette nel forno crematorio”.