Coronavirus, italiani rifiutati da un autista Uber a Londra VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Marzo 2020 20:20 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2020 20:20
Coronavirus, italiani rifiutati da un autista Uber a Londra VIDEO

Coronavirus, italiani rifiutati da un autista Uber a Londra

LONDRA  –   Se in Italia fino a poche settimane fa erano i cinesi ad essere presi di mira, insultati e picchiati, additati come “coronavirus ambulanti”, adesso tocca agli italiani. Dylan Bastonini, un giovane connazionale, ha raccontato che lui e tre suoi amici sono stati fatti scendere da un autista di Uber dopo che questi ha saputo che erano italiani. 

“Dopo che gli abbiamo detto che siamo tutti italiani ha detto ‘no coronavirus! Lo faccio per la mia sicurezza’ Siamo tutti scioccati e arrabbiati, ovviamente”, ha raccontato il giovane a Repubblica.

I ragazzi lo hanno accusato di essere razzista, ma il conducente ha risposto che potevano “lamentarsi con Uber”. “Non andiamo in Italia da mesi – raccontano – siamo rimasti al freddo e sotto la pioggia. È assurdo, ormai è un problema mentale”. La scena è stata ripresa da uno dei quattro ragazzi con il telefonino. (Fonti: La Repubblica, YouTube)