Coronavirus, a Lecce donna in nero in piazza balla la pizzica VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Aprile 2020 21:33 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2020 21:33
Coronavirus, a Lecce donna in nero in piazza balla la pizzica VIDEO

Coronavirus, a Lecce donna in nero in piazza balla la pizzica

LECCE  –  Una ballerina vestita di nero ha riempito di musica la piazza centrale di Lecce. La donna ha ballato la pizzica, la danza popolare salentina, quasi come a voler ‘esorcizzare’ il coronavirus.

Le immagini in pochi giorni hanno fatto il giro del web, diventando un simbolo di ‘resistenza’ del Salento, come ha sottolineato chi ha pubblicato il video sui social.

La ballerina si chiama Ester Annunziata ed è intervenuta ai microfoni di Radio Cusano Campus: “Non mi aspettavo assolutamente questo clamore, anche perché non sono una ballerina, sono un architetto e una docente all’Accademia delle belle arti di Lecce – ha spiegato Ester -. Io sono semplicemente scesa in piazza sotto casa mia e ho ballato”.

“Da quando uscì il primo decreto del premier, con il mio dirimpettaio ascoltiamo musica verso le 19 – ha spiegato la architetta -. Quei pochi che vivono lì intorno alla piazza si affacciano e guardiamo insieme il tramonto. Un giorno il mio vicino ha messo la musica della pizzica e mi ha detto: perché non scendi giù e la balli? E ho deciso di danzare in piazza”.

Ester Annunziata ammette che “è nato tutto in maniera spontanea e per gioco. Il mio vicino ha fatto il video e lo ha messo su Facebook, ed è diventato virale. Il caso ha voluto che quel giorno in piazza vi fosse un video maker che stava facendo un documentario sulla Lecce sopita, ha girato l’angolo, ha sentito la musica, mi ha visto danzare e mi ha ripreso. Mi ha pregato di danzare ancora e mi ha ripreso. Il suo video che è su YouTube ha fatto il giro del mondo. Forse ha avuto tutto questo successo perché tutti noi abbiamo voglia di uscire e gridare al mondo che siamo vivi. All’inizio ci sono state polemiche, persone che mi hanno accusato di aver violato le regole, ma io abito proprio lì vicino alla piazza. Ora mi stanno arrivando tanti bei messaggi sui social, ringrazio tutti. Mi auguro un domani di poter ballare la pizzica in piazza insieme a tante altre persone”. (Fonti: Radio Cusano Campus, YouTube)