Costa Concordia, cede un cassone per il rigalleggiamento (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2014 19:31 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2014 15:28
Costa Concordia, cede un cassone per il rigalleggiamento

La Costa Concordia (Foto Lapresse)

ISOLA DEL GIGLIO (LIVORNO) – Costa Concordia, il primo dei 19 cassoni montati sul lato di dritta della nave da crociera naufragata al largo dell’Isola del Giglio è venuto giù. I lavori sono a rischio: il cedimento ha infatti causato l’inclinazione delle strutture di sostegno con cui vengono posizionati i cassoni per il rigalleggiamento della nave. 

Il cedimento del cassone è avvenuto sotto il livello del mare, ma dall’esterno, sopra la superficie dell’acqua, si può notare che la struttura che lo deve sorreggere si è piegata su un lato e non è più simmetrica alla fiancata di dritta del relitto.

Nessuno dei tecnici impegnati nel cantiere del relitto è rimasto ferito. Quando si è verificato il cedimento i tecnici, compresi quelli impegnati in operazioni di carpenteria subacquea, erano distanti dal punto in cui è avvenuto il crollo.

Il cassone ceduto è stato installato tra il 26 e il 28 aprile. Sono tre i cassoni finora montati sulla Concordia: mercoledì 7 maggio è prevista l’operazione di installazione di un quarto e, con il via libera dato appena lunedì 5 maggio dall’Osservatorio per la Concordia, i lavori per questa fase preliminare alla rimozione del relitto possono proseguire senza altri intoppi: in totale devono essere montati 19 cassoni sul relitto, 15 sul lato dritto e i quattro restanti sul lato di sinistra.