Crozza a Ballarò: “Vacanze fuori dall’Ue? Resta in Italia. Monti? Va a Giardaland”

Pubblicato il 27 Giugno 2012 0:41 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2012 1:45

ROMA – Vacanze fuori dall’Europa? Basta rimanere in Italia. Dove vanno in vacanza i tecnici di Monti? A Giardaland. Il comico Maurizio Crozza nella copertina di Ballarò del 26 giugno parla di vacanze. Impossibile andarci con i pensieri di quanto succede in Italia, con Crozza che chiede a Giovanni Floris: “Come si fa ad andare in vacanza tranquilli senza sapere come va a finire: l’euro, il governo, le elezioni anticipate, Lusi, gli Europei, le rivelazioni di Cecchi Paone sui calciatori gay?”.

Crozza continua parlando degli Europei e della partita Germania-Italia: “L’ultima volta che vediamo 11 italiani all’estero che non siano camerieri”. Il comico ironizza poi sul premier Mario Monti, che nella partita non saprebbe chi tifare: “Non so per chi tifare. Germania, Italia, speriamo che finisca 1 a 1, speriamo che vadano ai rigori, speriamo che tirino la monetina, speriamo che caschi di tagli, speriamo che sia l’euro”.

Il comico poi parla di Roberto Formigoni, la “seconda persona che gli italiani non vorrebbero mai avere sulla propria barca dopo Schettino”. Crozza poi commenta la Lega Nord che “molla Formigoni per ragioni di legalità: è come se Batman lo menasse a Robin per come va in giro vestito”.

Crozza poi si dedica a Matteo Renzi, Pd, presente in trasmissione, e gli chiede: “Il Pd dice che deve prendere gli elettori del centrodestra se vuole vincere, ma perché prima non prendete quelli di sinistra?”. Il comico poi parla dell’alleanza tra Pd e Udc: “Gli eredi di Berlinguer e di Andreotti lavoreranno insieme per il bene dell’Italia…il famoso contro senso storico”.