Cina, funambolo fallisce e cade da 130 metri. Riporta solo alcune ferite

Pubblicato il 10 luglio 2012 19:23 | Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2012 19:23

CINA – Dawa Zi Aisikaier, funambolo di sesta generazione, è fortunato ad essere ancora vivo dopo una brutta caduta di circa 130 metri in un burrone della Cina centrale. L’uomo ha tentato un’impresa al limite dell’impossibile, camminando all’indietro e bendato su un cavo di 700 metri posto tra le due sponde di una gola nella provincia centrale dello Hunan. Nessuna cintura di sicurezza a 200 metri d’altezza e una camminata di 50 minuti, aggravata dal forte vento.

Quasi alla fine dell’attraversata la prima difficoltà: l’acrobata perde l’equilibrio ma riesce a sedersi sulla fune. Poi, alcune esitazioni a pochi metri dal traguardo gli sono costate una brutta caduta, attutita, per fortuna, dai cespugli. Dawa Zi ha riportato solo lievi ferite, un miracolo.

Dawa Zi è già detentore di un record mondiale, essendo stato riconosciuto dal Guinness World Records per il suo attraversamento veloce su un cavo di 100 metri in soli 44,63 secondi. L’uomo ha tentato di stabilire un nuovo record, percorrendo la fune bendato e a ritroso.