Deputato si dimette dopo la scena hot durante la videoconferenza alla Camera VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Settembre 2020 10:42 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2020 10:55
Deputato si dimette dopo la scena intima durante videoconferenza alla Camera

Deputato si dimette dopo la scena intima durante la videoconferenza alla Camera VIDEO

Il deputato argentino Juan Ameri è stato protagonista una scena a luci rosse con la compagna, trasmessa in diretta su uno schermo gigante della Camera.

Scandalo in Argentina dove il deputato Juan Ameri si è dimesso dopo essere stato protagonista di una scena hot con la sua compagna.

Nel video si vede la donna seduta sulle gambe di Ameri e il deputato tirarle giù la maglietta e baciare il seno.

Un momento intimo che però è stato trasmesso in diretta su uno schermo gigante della Camera durante una seduta virtuale.

Durante l’intervento alla Camera dell’onorevole Heller, il presidente della Camera, Sergio Massa, e tutte le persone collegate in diretta, non hanno creduto ai loro occhi quando hanno visto in videoconferenza Ameri abbandonarsi ad una scena intima con la sua compagna seduta accanto a lui.

Dopo la denuncia arrivano le dimissioni

La scena hot del deputato è subito divenuta virale sui social mentre Massa, sospesa la seduta, ha consultato i leader politici e il presidente Fernández.

E’ scattata immediatamente la denuncia per l’accaduto e l’avvio delle procedure per la sospensione di Ameri, che appartiene al governativo Frente de Todos per la provincia di Salta.

Di fronte allo scandalo, e alle critiche immediate ricevute da ogni parte, Ameri poche ore dopo ha presentato le sue dimissioni.

Si è giustificato dicendo di aver agito con un gesto di affetto nei confronti della sua compagna e non credendo di essere online.

“Non ho avuto in alcun modo l’intenzione di mancare di rispetto a questa onorevole Camera e ai miei colleghi deputati e deputate, né al popolo di Salta che mi ha eletto. Cosciente della responsabilità che la mia carica rappresenta, pongo a disposizione la mia rinuncia come deputato nazionale”. (fonte ANSA)