Di Maio a giugno diceva: “Atlantia dentro Alitalia? Farà precipitare gli aerei” VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 16 Luglio 2019 16:10 | Ultimo aggiornamento: 16 Luglio 2019 16:10
di maio parla di atlantia a porta a porta

Di Maio parla di Atlantia a Porta a Porta

ROMA – Fs ha scelto Atlantia della famiglia Benetton per affiancare Delta e Tesoro nell’operazione per la nuova Alitalia. Lo scorso 29 giugno però, a Porta a Porta Di Maio dichiarava: “Atlantia è un’azienda decotta che farebbe perdere valore ad Alitalia. Faranno precipitare gli aerei”.

Il Ministro considerava Atlantia “un’azienda che affosserà gli aerei” ora invece esulta per l’accordo raggiunto.  Queste le parole di Di Maio durante il collegamento con Bruno Vespa dello scorso 29 giugno: “La questione Atlantia. Se abbiamo detto ai funerali del ponte Morandi che revocavamo le concessioni ad Atlantia, il giorno in cui il Governo in maniera coerente revocherà Atlantia da Autostrade, l’azienda dei Benetton perderà azoni in borsa e valore giusto? E che mettiamo un’azienda in difficoltà dentro Alitalia? Facendo così l’azienda precipiterà a picco, Atlantia farà precipitare gli aerei”.  

Di Maio esulta per l’accordo e rassicura i suoi: “Su revoca concessioni Autostrade non si indietreggia”. 

Dopo l’accordo, il vicepremier Luigi Di Maio assicura che comunque sulla revoca della concessione di Autostrade non si indietreggia. Atlantia è stata scelta nel corso di una riunione fiume di oltre 4 ore del consiglio di amministrazione di Fs, che ha passato in rassegna le offerte arrivate all’advisor Mediobanca da quattro soggetti. Solo Atlantia è stata però ritenuta adatta ad andare avanti nella prossima fase, che servirà a “condividere un piano industriale” e a definire gli “altri elementi dell’eventuale offerta”, spiega Fs, assicurando che il lavoro con i partner inizierà “quanto prima”.

Scartati dunque gli altri tre pretendenti. Quello che ci aveva sperato di più, il gruppo Toto, che avrebbe avuto il consenso di Di Maio, fa trapelare una certa delusione: “Prendiamo atto della decisione, restando convinti del valore delle nostre linee guida di Piano presentate, basate sulla crescita e sullo sviluppo di Alitalia nel medio e lungo termine”.

Ostenta soddisfazione il ministro Di Maio, che affida il suo commento a Facebook. Abbiamo “posto le basi per il rilancio di Alitalia!”, annuncia a gran voce ma dicendo di non voler cantare vittoria. Atlantia, però, non sarà una scelta facile da far digerire all’elettorato grillino dopo gli attacchi portati avanti in questi mesi. E infatti il ministro, sembra giocare un po’ in difesa: spiega che il cda di Fs “è autonomo” nella scelta di Atlantia e assicura che non c’è “nessun pregiudizio”. Anche perchè lo Stato, ribadisce, avrà la maggioranza assoluta e anche il controllo della newco. Così, di dossier in dossier, torna all’attacco sulla revoca della concessione di Autostrade, garantendo che non saranno fatti passi indietro.

Fonte: Rai, Ansa. Al minuto 11,20 del video Rai che segue le parole di Di Maio su Atlantia: