Diplomatici russi, via dalla Corea del Nord a bordo di un carrello ferroviario spinto a mano VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Febbraio 2021 14:33 | Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2021 14:33
Diplomatici russi, via dalla Corea del Nord a bordo di un carrello ferroviario spinto a mano VIDEO

Diplomatici russi, via dalla Corea del Nord a bordo di un carrello ferroviario spinto a mano (foto Ansa)

Diplomatici russi via dalla Corea del Nord a bordo di un carrello ferroviario spinto a mano: è la curiosa avventura di un gruppo di otto russi, tra cui una bambina di tre anni, che hanno dovuto lasciare Pyongyang per fare ritorno in Russia facendo i conti con le misure di contenimento anti Covid messe in atto dal regime di Kim Jong-un. E quindi senza aerei. 

Il viaggio dei diplomatici russi dalla Corea del Nord

Il gruppo di diplomatici russi e i loro familiari ha lasciato Pyongyang con un lungo viaggio in treno e pullman durato 32 ore e conclusosi con l’attraversamento del confine sul ponte ferroviario sul fiume Tumen a bordo di un carrello ferroviario spinto a mano. 

Le immagini del particolare viaggio sono state diffuse dall’account Telegram del ministero degli Esteri di Mosca. Mostrano il gruppo con i loro bagagli a bordo del carrello, spinto sui binari per un chilometro da uno di loro, il terzo segretario della missione Vladislav Sorokin.

“C’è voluto un viaggio lungo e difficile per tornare a casa”, ha scritto il ministero sulla sua pagina Facebook.

Il rientro in Russia dei diplomatici

Il personale dello stesso ministero degli Esteri li ha accolti in territorio russo, per poi portarli in pullman a Vladivostok, dove i diplomatici e i loro familiari hanno preso un aereo diretto a Mosca.

La Corea del Nord sostiene di non aver avuto contagi da coronavirus grazie alla chiusura rigida dei confini, ma gli analisti internazionali nutrono forti dubbi che questa sia la realtà.  

(Video da YouTube)