Elezioni Bari, “guerra” di spot: Meloni risponde alla Boschi, Decaro risolve problemi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2014 19:06 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2014 1:03
Elezioni Bari, "guerra" di spot: Meloni risponde alla Boschi, Decaro risolve problemi

Un frame dello spot #chiamadecaro

BARI – A Bari, il prossimo 25 maggio, oltre che per le europee si vota per le comunali. e il centrodestra e il centrosinistra si sfidano con una “guerra” di spot.

Ad aver cominciato è stata l’attuale ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. Con uno spot diffuso ad aprile, la fiorentina Boschi parlava in barese col candidato sindaco del centrosinistra Antonio Decaro. “Sciamaninn’ a mangiare la focaccia” aveva detto nella pubblicità il ministro, scatenando l’ironia del web.

A fare il verso allo spot ci pensa ora Giorgia Meloni. Quel ‘Sciamaninn’ pronunciato per corteggiare i baresi, per la Meloni che appare in coppia con Filippo Melchiorre, candidato vicesindaco del centrodestra, diventa invece un assaggio di cozze pelose, le stesse che nel 2012 imbarazzarono il sindaco Michele Emiliano. 

Doppia citazione per la Meloni dunque. Il tutto si svolge poi su una panchina, la stessa utilizzata dalla Boschi.

E non è finita qui. La “guerra” per le amministrative del capoluogo pugliese prosegue. E’ sempre di questi giorni la pubblicità del candidato a sindaco del centrosinistra del dopo Emiliano Antonio Decaro. Nel filmato, Decaro è un sindaco risolvi guai capace di rimediare a tutti i problemi, anche quelli di coppia.

Ideato da Proforma e realizzato dal regista Pippo Mezzapesa, #chiamadecaro è lo spot ufficiale della campagna elettorale che mira a far diventare sindaco il giovane politico pugliese: