Farah, campione atletica accusa polizia tedesca: “Razzisti con me, mi hanno molestato” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 marzo 2018 17:17 | Ultimo aggiornamento: 7 marzo 2018 17:17
Farah, campione atletica accusa polizia tedesca: "Razzisti con me, mi hanno molestato"

Farah, campione atletica accusa polizia tedesca: “Razzisti con me, mi hanno molestato”

MONACO – Il britannico Mo Farah, una delle leggende dell’atletica leggera, ha lanciato un’accusa pesante di razzismo verso la polizia tedesca. Il campione olimpico dei 5000 e dei 10000 metri sia a Londra 2012 sia a Rio de Janeiro 2016 (e sei volte campione mondiale, 3 volte nei 5000 e altrettante nei 10.000) ha accusato di essere stato molestato durante la perquisizione prima dell’imbarco su un volo. Il fatto è accaduto all’aeroporto di Monaco di Baviera.

Farah ha postato un video su Twitter in cui si vede una guardia avvicinarsi iniziandolo a spingere senza rispetto verso il gate di partenza mentre l’atleta continuava a filmare il tutto continuando a definire “ridicoli” i modi dei poliziotti. “Non spingetemi” ripete l’atleta che si stava imbarcando per l’Etiopia, dove è andato ad allenarsi in vista della nuova stagione agonistica.

La clip di 47 secondi è stata trasmessa in diretta dall’account Instagram di Farah e poi anche caricata sul suo account Twitter con la didascalia: “Triste vedere le molestie razziali in questi giorni e a questa età. 2018 … !!! #airport #germany” .

Ecco cosa ha spiegato Farah dopo la diffusione del video: “Mi stavano toccando come un matto. Pura molestia. Pura e pura molestia”. Poi, rivolto alla guardia: “Non hai bisogno di spingermi, vado alle porte. Non puoi toccarmi. Smettila di spingermi”.

Il funzionario risponde: “Posso toccarti. Vai al gate, vai al gate”. E Farah ribatte a quanto detto: “Lasciami in pace, sei su Instagram dal vivo”. Ancora la guardia: “Non mi interessa” . Anche un portavoce dell’atleta ha condannato quanto accaduto. Si è trattato senza dubbio di un atto di molestie abbastanza gratuite. Se allo stesso tempo sia stato un atto legato al razzismo è difficile dirlo.

Sad to see racial harassment in this day and age. 2018…!!!! #airport #germany pic.twitter.com/hKvhduxePv

— Sir Mo Farah (@Mo_Farah) 6 marzo 2018