Football americano: scarta tutti e va verso la meta. Festeggia prima, lo fermano

Pubblicato il 23 luglio 2012 20:50 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2012 20:50

HAMILTON, ONTARIO – Con la palla in mano scarta tutta la squadra avversaria, la meta è certa: troppo convinto è lui, che si ferma pre festeggiare e incredibilmente si fa rimontare. Niente meta.

Scene assurde a Hamilton, Ontario, Canada. Si sta giocando l’incontro di football americano tra i Tiger Cats (squadra di casa) e i Montreal Alouettes (squadra in trasferta).

Chris Williams gioca nei Tiger cats, nella posizione di ricevitore. Quando riceve palla nella propria metà campo, ha qualche frazione di secondo di indecisione.

Poi decide di fare tutto da solo: uno, due, tre, quattro, poi degli avversari saltati si perde il conto. Williams è una scheggia, dribbla giocatori come l’Alberto Tomba dei tempi d’oro e nessuno sembra in grado di fermarlo.

Williams se ne rende conto e si gira: ma al touchdown (la meta del football americano) mancano ancora alcune decine di metri. Williams tiene la palla in mano e si avvicina al traguardo camminando all’indietro, festeggiando già il punto non ancora realizzato.

E succede l’incredibile: i difensori avversari si accorgono che non tutto è perduto e riescono a braccare e placcare Williams. Niente touchdown e ospiti salvi. Alla fine, però, i Tiger cats sono riusciti comunque a spuntarla.