Firenze, in cielo i “fiori d’artificio” di Cai Guo Qiang ispirati da Botticelli VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2018 12:39 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2018 12:42
Firenze fiori d'artificio

Firenze, in cielo i “fiori d’artificio” ispirati da Botticelli di Cai Guo Qiang

FIRENZE – Sul cielo di Firenze sbocciano all’improvviso dei grandi fiori disegnati dalla polvere dei fuochi d’artificio. Il tutto dura dieci minuti e regala a migliaia di fiorentini che assistono dai Lungarni e dalla collina di San Miniato, una performance unica. A realizzarla è l’artista cinese Cai Guo Qiang, celebre in tutto il mondo per le sue opere simili a questa e realizzate grazie alla combustione della polvere pirica.

Cai, nel pomeriggio di domenica 17 novembre ha regalato ai fiorentini “City of flowers in the sky”(“città di fiori nel cielo” ndr). I “fiori d’artificio” sono stati sparati da piazzale Michelangelo in collaborazione col Comune. L’artista cinese si è ispirato ai colori e alle forme floreali della Primavera di Botticelli ed ha sparato, in cielo, 50mila fuochi artificiali.

Cai Guo Qiang inaugurerà martedì “Flora Commedia”, grande mostra alle Gallerie degli Uffizi curata dal direttore Eike Schmidt e da Laura Donati. Come scrive Repubblica, la performance di Cai era composta da un preludio e sei atti: Tuono primaverile e, a seguire, dio del vento dell’Ovest e dea della Terra, Nascita di Flora, Caduta di Venere, Le tre Grazie, Giardino spirituale e Giglio rosso. Si è trattato di un omaggio che l’artista ha voluto fare a Florentia, la città dei fiori del Rinascimento.

“City of Flowers in the Sky” è una delle realizzazioni più complesse di Cai Guo-Qiang. L’artista ha prima ideato l’effetto pirotecnico di ogni scena dipingendo centinaia di disegni. A realizzare i fuochi adatti è stato poi un team di Liuyang, città cinese in cui sono nati i fuochi d’artificio.