Fiumicino, il video della tromba d’aria che ha ucciso Noemi Magni

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Agosto 2019 10:22 | Ultimo aggiornamento: 5 Agosto 2019 10:22
Fiumicino tromba d'aria

Fiumicino, il video della tromba d’aria che ha ucciso Noemi Magni

FIUMICINO (ROMA) – La furia della tromba d’aria che lo scorso 28 luglio ha sbalzato la Smart in cui si trovava Noemi Magni, 27 anni, uccidendola, è stata ripresa in questo video da una telecamera di sorveglianza di un distributore di benzina. 

La ragazza si trovava nella zona di Focene proprio vicino al distributore di benzina quando la furia del vento si è abbattuta su di lei intorno alle 2:30 di notte.  

Noemi, figlia del titolare di uno stabilimento balneare di Focene, era uscita per prendere delle sigarette ed aveva trovato riparo nell’area di servizio del vicino distributore di benzina su via Coccia di Morto.

La tromba d’aria ha risucchiato e sollevato, assieme ad altre vetture parcheggiate ma senza persone a bordo, la sua Smart, e l’ha sbalzata a decine di metri di distanza, oltre il canale di bonifica laterale, sfondando la staccionata della pista ciclabile e poi la recinzione del perimetro aeroportuale, finendo per qualche metro dentro il sedime. Quindi Noemi è stata sbalzata fuori dall’abitacolo. Per lei non c’è stato nulla da fare.

Disperate le urla del padre corso subito a cercarla nell’area non vedendola rientrare. La tromba d’aria, arrivata dal mare, ha colpito prima un campo per poi causare danni enormi ad una ventina di case tra via dei Polpi e via dei Nautili, tra tetti scoperchiati, con una famiglia soccorsa e rimasta fortunatamente illesa, danni a recinzioni, tegole, giardini e al distributore di benzina, semi distrutto.

Almeno sei macchine danneggiate, due completamente accartocciate, volate, assieme a detriti, proprio dall’area di servizio fin sul guard rail e via Coccia di morto, rimasta interrotta alcune ore. La tromba d’aria, nel suo tragitto, ha poi finito per distruggere anche serre agricole mentre sono segnalati anche alberi caduti sul territorio ed un tetto danneggiato a Passoscuro. (Fonti: Ansa, YouTube)