YOUTUBE Parigi sotto assedio dai gilet gialli: il ministro dell’Interno intanto balla in discoteca

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 18 marzo 2019 17:42 | Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2019 17:43
castaner balla in discoteca

Francia, mentre i gilet gialli mettono sotto assedio Parigi, il ministro dell’Interno balla in discoteca

PARIGI – Mentre black bloc e gilet gialli mettono a ferro e fuoco Parigi, il ministro dell’Interno “Duro e puro” di Francia Cristophe Castaner, quello che condanna le proteste e che va in prima linea per difendere le forze dell’ordine, viene ripreso mentre balla divertito in discoteca. 

Ovviamente, vista la concomitanza del filmato con unennesima giornata di danni provocati da questa protesta che oramai si riprete tutti i sabati da mesi, il video sta facendo molto discutere. Castaner viene pizzicato mentre balla divertito insieme ad un ex collaboratrice. Lui che è noto per la sua immagine di fermezza che ha da sempre voluto dare al mondo e ai suoi concittadini.

A riprenderlo così è la rivista Closer che pubblica delle foto e un video. Si tratta dello stesso rotocalcio che anni fa pubblicò le immagini dell’ex presidente François Hollande in scooter con l’amante. Closer parla di “folle notte” in discoteca sabato 10 marzo, la stessa notte in cui mentre Parigi viveva le tensioni del 147esimo atto di protesta dei gilet gialli. Castaner sarebbe rimasto a bere e ballare fino alle due di notte. 

Nel video, il ministro sembra anche essere senza scorta. Secondo il premier francese Edouard Philippe, il video ritrae il suo ministro alle prese con dei “fatti privati” ma che probabilemnte tali non sono, visto il periodo di fortissime tensioni sociali che sta vivendo Parigi e tutta la Francia.

Il ministro dell’Interno, a proposito delle proteste dei manifestanti aveva usato parole durissime: “Hanno risposto all’appello alla violenza di alcuni leader dei gilet gialli. Hanno deciso, come canto del cigno, di venire ad attaccare Parigi ma noi li abbiamo anticipati e rispondiamo colpo su colpo”. I manifestanti, aveva proseguito Castaner, sono “fra i 7 e gli 8.000, fra cui 1.500 ultraviolenti” aggiungendo che molti erano scesi in piazza con il solo scopo di rubare e saccheggiare. 

Fonte: Ansa e YouTube