Gilet gialli: Christophe Dettinger, pugile ex campione di Francia picchia gendarme VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 gennaio 2019 13:19 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2019 13:19
Il noto atleta manda all'ospedale un agente. Il video

Gilet gialli: Christophe Dettinger, pugile ex campione di Francia picchia gendarme

PARIGI – Christophe Dettinger, l’ex campione di Francia dei massimi-leggeri, ripreso in un video mentre nel pomeriggio di sabato 5 gennaio, durante la manifestazione dei gilet gialli, si accanisce contro due poliziotti a Parigi, si è costituito ed è stato posto in stato di fermo. 

Ad annunciaro è stato il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, con un tweet. 

Dettinger ha affrontato a pugni un gendarme che gli sbarrava la strada con casco e scudo sulla passerella sulla Senna in direzione dell’Assemblée Nationale. Il video è stato diffuso sul web e mostra l’uomo che prende a cazzotti l’agente ora ricoverato con 15 giorni di prognosi, riuscendo a far arretrare l’intero gruppo di gendarmi impiegati nel tentativo di contenere i manifestanti.

In un secondo video postato sempre in Rete pochi minuti dopo, si vede un uomo apparentemente vestito come Dettinger che prende a calci e pugni un altro agente a terra. Il pugile, dopo quanto accaduto si è reso irreperibile. A consigliargli di costutuirsi sarebbe stato il sue ex allenatore.

L’atleta, 37 anni, è soprannominato dagli appassionati “lo zingaro di Massy” (un comune che fa parte delle banlieue di Parigi, ndr). Nel 2007 divenne campione di Francia.

L’aggressione è stata condannata con la massima fermezza anche dalla Federazione pugilistica francese che ora, probabilmente prenderà nei confronti dell’atleta provvedimenti disciplinari.