Glasgow, furgone contro folla VIDEO: 6 morti a George Square, via dello shopping

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2014 16:44 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2014 14:24
Glasgow, furgone contro folla: 6 morti a George Square, via dello shopping

Glasgow, furgone contro folla: 6 morti a George Square, via dello shopping (foto da video)

GLASGOW – Un furgone è finito su un gruppo di pedoni a Glasgow, uccidendone almeno sei. Il timore iniziale era che potesse trattarsi di una “nuova Digione“, che non fosse quindi un incidente ma piuttosto un’azione terroristica di matrice islamica. Ma l’ipotesi è stata poi accantonata, mentre è più probabile che il conducente del mezzo si sia sentito male. Al momento non ci sono elementi per collegare quanto accaduto in Scozia con quanto invece avvenuto in Francia.

Si sa solo, scrive l’Ansa citando come fonte Sky News, potrebbero essere fino a sei il bilancio delle vittime dell’incidente nel centro di Glasgow affollato per lo shopping natalizio, dove un furgone per la raccolta dei rifiuti ha travolto un gruppo di pedoni.

La zona attorno a George Square, nel centro di Glasgow affollato per lo shopping natalizio, è stata completamente transennata e numerosi mezzi di soccorso sono sul posto. L’incidente ha avuto luogo attorno alle 14.30 locali (le 15.30 in Italia) e non sono ancora chiare le dinamiche. Si e’ parlato in un primo momento di uno scontro tra due veicoli, ma non e’ escluso che il furgone per la raccolta dei rifiuti abbia travolto i pedoni dopo che il conducente ha perso il controllo del mezzo.

Una delle ipotesi avanzata a caldo è che la persona alla guida del furgone possa aver avuto un malore. Testimoni oculari hanno riferito di numerose persone riverse sull’asfalto, fin nella piazza e sul marciapiede nei pressi del Millenium Hotel.

A Digione, invece, il giorno prima un uomo si è lanciato con la sua auto su una folla di persone gridando “Allah u Abkar”, “Dio è grande” in arabo, e ha travolto diverse persone. Undici passanti sono rimasti feriti e sono stati ricoverati in gravi condizioni. L’uomo è stato arrestato.

Si tratta di un francese quarant’anni con problemi psichici, forse “uno squilibrato”, secondo gli inquirenti. Ha detto di aver agito “per difendere i bambini della Palestina”. E in effetti ha agito secondo una modalità molto diffusa ultimamente tra i terroristi palestinesi, che in Israele colpiscono scagliandosi in auto contro pedoni o persone che aspettano gli autobus alla fermata.