Google SeaView, il sito che mostra la barriera corallina e le profondità marine

Pubblicato il 26 settembre 2012 15:06 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2012 15:07

ROMA – Con Google SeaView, il colosso di Mountain View sta immortalando con le sue telecamere marine le profondità marine e le sue barriere coralline. Si tratta di immagini subacquee panoramiche realizzate tra l’Australia, le Filippine e le Hawaii.

Le foto hanno colori vivaci e realistici e ci trasportano in fondo al mare per esplorare da vicino le barriere coralline, nuotando virtualmente con le tartarughe marine e i pesci . Google SeaView è disponibile da oggi 26 settembre: il progetto rientra nella collaborazione con l’indagine Catlin Seaview, un importante studio scientifico sulle barriere coralline mondiali, per rendere queste immagini straordinarie disponibili a milioni di persone attraverso la funzione Street View di Google Maps.

Il progetto era già stato reso noto a febbraio di quest’anno. Ma adesso è partita una nuova spedizione scientifica della barriera con fotocamere speciali, che hanno catturato le decine di migliaia di immagini presenti su Google Maps, una visione a 360 gradi della barriera corallina. La videocamera usata per l’impresa, è stata progettata appositamente per “migliorare la fluidodinamica quando si viaggia sott’acqua”, e si muove ad una velocità di 4 chilometri orari, catturando immagini a 360 gradi ogni 4-6 secondi in 20 luoghi diversi e lungo i 2300 chilometri della barriera australiana.

A seguire il video di Google spiega come accedere al servizio: