Grillo a Torino: “Commissione d’inchiesta sul Pd”. E attacca Napolitano (video)

Pubblicato il 17 Febbraio 2013 9:13 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2013 17:10

TORINO – E’ un Beppe Grillo commosso a Torino, a Piazza Castello, davanti a migliaia di persone, circa 70 mila secondo alcune stime. Dal palco Grillo torna ad attaccare il partito democratico sulla questione Mps e chiede una commissione d’inchiesta “per mettere sotto inchiesta tutti i vertici del Pd dal ’95 a oggi”.

Un comizio infuocato, quello dell’ex comico genovese. “Il Pd – ha aggiunto – non ha votato lo scudo fiscale e adesso capisci perché. Potevano fare cadere Berlusconi. Invece adesso voglio nomi e cognomi pubblici di chi ha fatto lo scudo fiscale. Le banche bisogna nazionalizzarle, statalizzarle”. Per poi aggiungere, riferendosi alle responsabilità politiche, “devono andare tutti a casa”.

Ma Grillo ne ha anche per Napolitano: “Un vero Presidente della Repubblica avrebbe battuto i pugni sul tavolo e detto fuori i nomi prima delle elezioni”, riferendosi ancora all’inchiesta sul Monte dei Paschi di Siena, definito “il primo scandalo della Repubblica”. “Il nostro invece – ha aggiunto – ha accarezzato la scrivania ed invocato la privacy”.

Il movimento cinque stelle è cresciuto molto nelle ultime settimane. “In tre anni siamo diventati la prima forza politica del Paese”, ha chiosato il leader. “Sta succedendo qualcosa che non si aspettano – ha aggiunto – Ci sarà una grande sorpresa”.