Roma-Lido, guasto al treno. Passeggeri a piedi fino alla stazione: video

Pubblicato il 1 Marzo 2012 10:43 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2012 14:45

ROMA – A piedi sui binari per 500 metri. E’ l’inferno vissuto stamani da centinaia di passeggeri, tra cui donne incinta, bambini e anziani, rimasti bloccati su un treno della ferrovia Roma-Lido a causa di un guasto all’impianto di alimentazione. Forzando le porte, il personale del treno ha consentito ai passeggeri di scendere sui binari e di percorrere a piedi il tragitto per arrivare alla stazione piu’ vicina, Magliana. Alcuni di loro hanno accusato dei malori durante il fermo del treno perche’ assiepati e preoccupati.

”Nel treno – racconta Maurizio, uno dei passeggeri – mancava l’aria dopo alcuni minuti che si era fermato, poiche’ eravamo davvero in tanti. Alcuni anziani, presi dal panico, si sono sentiti male. Poi siamo riusciti ad arrivare a piedi, sui binari, alla stazione Magliana. Qui ad attenderci le forze dell’ordine e due ambulanze”.

Gli fa eco Francesca: ”Ci hanno detto che il guasto sarebbe dovuto al rovesciamento di un carrello ferroviario. Siamo rimasti bloccati tra le stazioni Magliana e San Paolo, percio’ siamo stati costretti a tornare indietro a piedi sui binari e sui sassi verso la stazione Magliana. E’ stata messa a disposizione finora una sola navetta per portarci alla stazione Piramide, dove era diretto il trenino, che era gia’ stracolmo. Il problema e’ che ora c’e’ lo sciopero dei mezzi e questo creera’ ulteriori disagi per ognuno di noi. Altri invece si sono incamminati a piedi”.

L’inconveniente infatti e’ coinciso con l’inizio, alle 8.30, dello sciopero nazionale dei trasporti e quindi con il fermo della metro B che rappresenta una coincidenza per chi arriva nella Capitale con la ferrovia Roma-Lido. I tecnici di Atac sono al lavoro per la rimozione del convoglio e per il ripristino della linea che sara’ resa disponibile al termine dello sciopero.