Hayat Boumeddiene, la fuga in Siria della complice di Amedy Coulibaly VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Gennaio 2015 10:42 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2015 10:42
Hayat Boumeddiene, la fuga in Siria della complice di Amedy Coulibaly VIDEO

Hayat Boumeddiene con il suo accompagnatore all’aeroporto di Istanbul

PARIGI – Hayat Boumedienne non è mai stata all’Hyper Cacher assaltato da suo marito (per l’Islam) Amedy Coulibaly. Quando lui ha ammazzato quattro parigini di religione ebraica nell’alimentari di Porte de Vincennes, Parigi, lei era già volata in Siria.

Aveva lasciato la Francia il 2 gennaio. In borsa, un biglietto da Madrid per Istanbul. E proprio nella città turca è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza dell‘aeroporto Sabiha Gokcen. Un velo bianco in testa, insieme a lei un uomo, anche lui passato tra le fila degli jihadisti con base a Parigi. Hayat era insieme ad un uomo che non era il marito nonostante in passato, appena convertita, non volesse nemmeno stare in una stanza sola insieme a qualcuno dell’altro sesso.

La donna e il suo accompagnatore hanno attraversato la frontiera tra Turchia e Siria a mezzogiorno dell’8 gennaio. Il biglietto di ritorno, fissato per il 9 gennaio, non è mai stato usato.