Hooligans a caccia di italiani, li aspettano fuori Wembley per prenderli a calci e pugni VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Luglio 2021 9:21 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2021 9:21
Hooligans a caccia di italiani, li aspettano fuori Wembley per prenderli a calci e pugni VIDEO

Hooligans a caccia di italiani, li aspettano fuori Wembley per prenderli a calci e pugni VIDEO

L’Italia vince contro l’Inghilterra e così scatta la caccia ai tifosi italiani, aspettati dagli hooligans fuori dallo stadio di Wembley e poi presi a calci e pugni. Come si vede nei due video infatti, ci sono dei gruppi di tifosi inglesi, naturalmente degli hooligans, che non hanno saputo perdere. Così si sono messi all’esterno dello stadio e quando hanno cominciato a vedere tifosi con magliette azzurre e bandiere tricolore si sono fatti sotto con spinte, calci e pugni.

Gli hooligans e gli italiani a Wembley

Praticamente dopo la vittoria ai calci di rigore e dopo aver assistito alla premiazione, gli italiani sono usciti dallo stadio, ma ad attenderli c’erano dei tifosi inglesi. Oltre al contatto fisico e calci e pugni, gli hanno tirato contro degli oggetti. Hanno anche fatto cadere a terra un italiano che stava cercando di scappare. Gli steward sono riusciti a fatica a tenere la rabbia degli inglesi. 

Una delusione che per alcuni di loro si è tramutata in rabbia. L’Inghilterra aveva tutte le pressioni del mondo ed è stata caricata molto, forse anche troppo, da giornali e commentatori che per giorni non hanno fatto altro che dire “siamo i favoriti, l’Italia non arriva in fondo”. Alla fine gli è andata male. 

I tifosi inglesi che calpestano la bandiera italiana

Anche prima della partita un gruppetto di tifosi inglesi si è resto protagonista di una brutta scena della finale degli Europei tra Italia e Inghilterra a Wembley: in centro a Londra ha tagliato e calpestato il tricolore ridendo. Poi come se non bastasse gli hooligans hanno cominciato a prendere d’assalto un autobus. Complice anche l’alcol (erano a Wembley già dalle 10 di mattina) hanno cominciato a diventare sempre più aggressivi. Non una bella figura, se poi ricordiamo che hanno anche fischiato l’inno dell’Italia…