Ig Nobel 2012: vincono lo SpeechJammer e le colonscopie a prova di esplosione

Pubblicato il 21 settembre 2012 10:39 | Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2012 10:56

ROMA – Scimpanzé che riconoscono i loro compagni dalle foto del loro didietro, macchine per l’eco e “trucchi” per non far esplodere i pazienti durante le colonscopie. Queste sono solo alcune delle ricerche più “improbabili” che si sono aggiudicate un Ig Nobel nel 2012, i premi per le ricerche pià assurde e meno utili della comunità scientifica mondiale.

Qualcuno vi irrita con chiacchiere fastidiose? Lo “SpeechJammer” creerà un eco così fastidioso da interrompere la (sgradevole) conversazione. Questa l’invenzione che è valsa l’Ig Nobel 2012 a Kazutaka Kurihara e Koji Tsukada la sera del 20 settembre.

Eric Maskin, Rich Roberts, Dudley Herschbach

Ig Nobel 2012 (LaPresse)

Tra le altre ricerche più “improbabili”  c’è “lo studio sugli studi sugli studi che raccomanda la preparazione di uno studio riguardante lo studio sugli studi sugli studi” per la letteratura. L’Ig nobel per la psicologia è andato alla ricerca che dimostra come “guardare la torre Eiffel piegandosi a sinistra la fa sembrare meno alta”, mentre quello per la medicina è andato alla ricerca che ha consigliato “ai medici che praticano le colonscopie i trucchi per evitare che i pazienti esplodano”.

Come ogni anno all’università di Harvard sono stati assegnati i premi nobel per le “ricerche improbabili” e la cerimonia di premiazione è andata avanti tra i consueti aeroplanini di carta lanciati in segno di apprezzamento al posto degli applausi. Kurihara dopo aver ricevuto il premio per lo SpeechJammer ha dichiarato con “commozione”: “Vincere un premio Ig Nobel era il mio sogno di scienziato pazzo”.

Ecco i vincitori degli Ig Nobel 2012:

PSICOLOGIA – Anita Eerland, Tulion Guadalupe e Rolf Zwaan, “Piegarsi sul lato sinistro fa sembrare la torre Eiffel più piccola”.

PACE – SKN Co. per aver convertito le vecchi munizioni russe in nuovi diamanti.

ACUSTICA – Kazutaka Kurihara e Koji Tsukada per aver creato lo SpeechJammer.

NEUROSCIENZE – Craig Bennett, Abigail Baird, Michael Miller e George Wolford per aver dimostrato che i ricercatori che indagano il cervello usano complicati strumenti e semplici statistiche per vedere attività cerebrali ovunque, anche in un salmone morto.

CHIMICA – Johan Pettersson per aver risolto il mistero di Anderslov, in Svezia, dove in alcune case i capelli delle persone diventano verdi.

LETTERATURA – U.S. Government General Accountability Office per aver redatto uno studio sugli studi circa gli studi che raccomanda la preparazione di uno studio sugli studi circa gli studi.

FISICA – Joseph Keller, Raymond Goldstein, Patrick Warren e Robin Ball per aver calcolato il bilancio delle forze che modellano e muovono i capelli umani legati a coda di cavallo.

FLUIDODINAMICA – Rouslan Krechetnikov e Hans Mayer per aver studiato la fluidodinamica di cosa accade in una tazza colma di caffè quando si cammina con essa in mano.

ANATOMIA – Frans de Waal e Jennifer Pokorny per aver scoperto che gli scimpanzé possono riconoscerne un altro guardando la foto del suo di dietro.

MEDICINA –  Emmanuel Ben-Soussan e Michel Antonietti per aver consigliato ai medici che eseguono colonscopie come ridurre al minimo la possibilità che il loro paziente esploda.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other