In piscina e posta durante orario di lavoro. 33 indagati a Asp Siracusa. Video

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2014 15:46 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2014 15:49
In piscina e posta durante orario di lavoro. 33 indagati a Asp Siracusa. Video

In piscina e posta durante orario di lavoro. 33 indagati a Asp Siracusa

SIRACUSA – In piscina, al supermercato o in posta durante l’orario di ufficio: 33 persone sono indagate a Siracusa per assenteismo. Si tratta di diciassette dirigenti e sedici dipendenti della Azienda sanitaria locale della città siciliana, tutti in servizio nel presidio dell’ex ospedale neuropsichiatrico. Alcuni di loro si sarebbero assentati addirittura per 156 ore in un mese e mezzo di controlli.

Le accuse contestate sono, a vario titolo, di falso ideologico, truffa e false certificazioni. Per 19 dei 33 indagati, inoltre, la Procura ha anche sollecitato l’interdizione temporanea dai pubblici uffici.

L’indagine risale a circa un anno fa. Illustrando i dettagli dell’operazione gli investigatori hanno spiegato che sono stati monitorati gli uffici dell’ex ospedale giudiziario per 44 giorni documentando in 1.500 fotografie e circa 600 ore di video riprese, non solo i «pianisti» alle prese con l’orologio segnatempo dell’ufficio (un dipendente, a turno, strisciava il badge attestante la presenza in ufficio anche per numerosi altri colleghi invece assenti) ma anche monitorando gli spostamenti degli assenteisti seguendoli al supermercato, all’ufficio postale e pure in piscina dove invece si recavano mentre figuravano al lavoro.