India, spinta giù dal secondo piano durante esercitazione, muore sbattendo la testa VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 luglio 2018 14:36 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2018 14:37
India, spinta giù dal secondo piano durante un'esercitazione2

India, spinta giù dal secondo piano durante un’esercitazione

COIMBATORE – Una ragazza di 19 anni è morta in India dopo aver sbattuto la testa [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] dopo essere caduta dal secondo piano di un palazzo. L’adolescente è stata spinta dal secondo piano dell’edificio dal suo insegnante durante un’esercitazione anti incendio e l’uomo ora è stato arrestato per negligenza.

E’ accaduto giovedì 12 luglio al Kovai Kalaimagal College of Arts and Science di Coimbatore: N. Lokeshwari comincia ad urlare per la paura, mentre è seduta sulla sporgenza del palazzo della sua scuola. Sotto di lei decine di ragazzi con un materasso da salvataggio uguale a quello che usano i vigili del fuoco.

La ragazza è riluttante e non si vuole lanciare. Interviene il professore e prova a convincerla spingendola delicatamente. La 19enne ha paura e così il professore decide dopo vari tentativi di darle una spinta più forte. La giovane cade di sotto e sbatte violentemente con la testa contro al muro esterno del palazzo.

La giovane viene subito trasportata in  ospedale e  dichiarata morta all’arrivo a causa di molteplici lesioni mortali al collo ed alla testa.

La polizia indiana ha arrestato l’uomo e lo ha accusato di aver causato la morte per negligenza.