Inseguimento in diretta: polizia argentina segue i ladri e spara VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Ottobre 2020 13:40 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2020 13:40
Inseguimento in diretta tv: polizia argentina segue i ladri e spara VIDEO

Inseguimento in diretta: polizia argentina segue i ladri e spara (Foto da video)

Inseguimento in diretta su un’auto della polizia in Argentina: il video è andato in onda sulla emittente El Trece.

Siamo in Argentina e la polizia è all’inseguimento dei ladri: il video è andato in onda sull’emittente El Trece.

Argentina: l’inseguimento della Polizia in diretta

A un certo punto del filmato, si vede uno dei poliziotti che spara nel tentativo di colpire i fuggitivi. Nello sparare, buca anche il vetro del parabrezza. Ma, alla fine, i ladri vengono fermati. Il video, come si dice ormai in gergo, è diventato subito virale visto che l’emittente El Trece lo ha condiviso sui propri canali social.

L’inseguimento dei carabinieri in Campania

I carabinieri di Frattamaggiore (napoli) hanno arrestato per resistenza e falsa attestazione sulla identità ad un pubblico ufficiale un 46enne di Marano. I militari durante uno dei servizi di controllo del territorio hanno fermato l’uomo in via Marconi.

Il 46enne, in un primo momento, ha ottemperato all’alt dei carabinieri ed ha accostato l’auto sulla quale era a bordo con un’altra persona. Ha fornito però false generalità e – improvvisamente – ha accelerato tentando di fuggire. Ne è nato un inseguimento che è durato pochi chilometri, fino a quando Mea ha tamponato un’altra auto che si era fermata allo stop. Il 46enne è sceso dalla macchina e ha cercato di fuggire a piedi ma è stato bloccato e arrestato.

L’altro uomo che era con lui – un 49enne di Giugliano in Campania – è riuscito in un primo momento ad allontanarsi ma è stato rintracciato poco dopo dai Carabinieri ed è stato denunciato. Il motivo per il quale il 46enne avesse fornito false generalità per poi tentare di fuggire, secondo gli investigatori, è dovuto al fatto che fosse affidato in prova ai servizi sociali e non avrebbe potuto allontanarsi dal suo comune di residenza. (Fonti: Ansa e YouTube)