Inter-Juve, Micciché propone all’Assemblea regionale siciliana di fermarsi VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 aprile 2018 10:19 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2018 10:25
Gianfranco Miccichè

Inter-Juve, Micciché propone all’Assemblea regionale siciliana di fermarsi

PALERMO – Il presidente dell’assemblea regionale siciliana Gianfranco Micciché propone di interrompere i lavori per permettere al deputato Cracolici di andare a vedere Inter-Juventus.

Miccichè, notoriamente amante del pallone e tifoso juventino, sabato chiama in causa il derby d’Italia per chiedere ai deputati, alle prese con articoli ed emendamenti della Finanziaria da approvare entro oggi, lunedì 30 aprile, di velocizzare i tempi per potere interrompere alle 20.30 i lavori.



Il governatore Nello Musumeci non ci sta: “I siciliani ci chiedono di andare avanti fino alle 22, mettendoci il massimo impegno”. Niente da fare dunque: il leader azzurro da sempre vicinissimo a Berlusconi conferma che “come già stabilito” si chiude alle 20.30, per consentire ai deputati di andare a casa.

Peccato però che gran parte del percorso è ancora da compiere. In Aula intanto protestano i 5 stelle: “Inaccettabile fermare l’aula per una partita mentre la Sicilia affonda”, dice Valentina Zafarana. Miccichè prova a fermare le polemiche: “Ho detto che avrei chiuso la seduta alle 20 perché molti deputati, anche dei 5 stelle, mi hanno chiesto di sospendere per tornare a casa visto che è sabato”.

La Zafarana ribatte: “Non è vero”. La seduta, alla fine viene posticipata alle 12 di domenica ed anche in Rete sono scoppiate molte polemiche. Corriere Tv pubblica il filmato.