Iran, pizzica il sedere al compagno: al bando due calciatori per “gesto immorale”

Pubblicato il 1 Novembre 2011 11:41 | Ultimo aggiornamento: 1 Novembre 2011 11:41

TEHERAN (IRAN) – Il mancato rispetto delle rigide regoli morali in Iran può costare caro anche alle star del calcio.

Due giocatori del ‘Persepolis Teheran’ sono stati banditi dalle partite di lega per aver esultato per un gol segnato lasciandosi andare ad un “comportamento immorale”: Mohammad Nosrati ha pizzicato il sedere del compagno Sheys Rezaei per celebrare una rete contro i rivali del Damash Gilan.

Il gesto, che i due calciatori hanno definito goliardico, è costato a Nasrati una squalifica a tempo indeterminato. Rezaei, invece, rimarrà fermo almeno per due partite. Entrambi i giocatori si vedranno ridurre l’ingaggio del 15%  e dovranno pagare una multa di 500 milioni di rials (quasi 40mila dollari).

Un portavoce della federcalcio iraniana (Ffi) ha dichiarato alla tv di stato che potrebbero essere presi ulteriori provvedimenti e non è escluso che le sanzioni si estendano ad altri giocatori del Persepolis. La partita incriminata era trasmessa in diretta dalla emittente: milioni di telespettatori, quindi, hanno assistito allo “spettacolo indecoroso”.