Isis decapita prigioniero curdo: dopo Foley e i soldati egiziani un altro video

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Agosto 2014 11:02 | Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2014 12:07
Isis decapita prigioniero curdo: dopo Foley e i soldati egiziani un altro video

Isis decapita prigioniero curdo: dopo Foley e i soldati egiziani un altro video

ROMA – Un prigioniero curdo, con una tuta arancione e inginocchiato in terra. Dietro di lui tre uomini armati e vestiti di nero, col volto celato. Questo il nuovo video della decapitazione di un infedele da parte dei jihadisti dell’Isis caricato su YouTube il 28 agosto. Dopo la decapitazione del reporter James Foley e dei 4 soldati egiziani ritenuti spie, un altro prigioniero è stato brutalmente ucciso in nome di Allah.

E’ accaduto a Mosul, la seconda città irachena che dal maggio 2014 è stata assediata ed è in mano ai jihadisti dell’Isis. Nel video i militanti minacciano altre esecuzioni di prigionieri curdi se il governo autonomo del Kurdistan continuerà a cooperare con gli Stati Uniti.

Oltre all’uomo decapitato, ne video appaiono anche altri prigionieri curdi che chiedono al presidente regionale Massud Barzani di “mettere fine alla cooperazione con gli Stati Uniti”:

“Non lasciate che l’America intervenga nella nostra regione, le nostre vite sono nelle vostre mani, ogni vostro errore o imprudenza porterà alla nostra morte”.