Video

Kiev, quasi guerra civile: sanpietrini, molotov, lacrimogeni (video)

Kiev, quasi guerra civile: sanpietrini, molotov, lacrimogeni

Kiev, quasi guerra civile: sanpietrini, molotov, lacrimogeni

KIEV – E’ quasi guerra civile a Kiev dove manifestanti e forze di polizia si scontrano a colpi di molotov contro lacrimogeni, sanpietrini contro manganelli. Il bilancio è di 13 morti: 7 civili e sei agenti. Tutte le stazioni della metro sono state chiuse, un incendio è scoppiato nei locali del Municipio.

Le violenze sono scoppiate quando un cordone di agenti ha impedito a un corteo di migliaia di dimostranti di avvicinarsi al Parlamento, dove era prevista la discussione della riforma costituzionale, chiesta dall’opposizione, per ridurre i poteri del capo dello Stato.

I manifestanti hanno anche assaltato la sede del partito del presidente Viktor Ianukovich con molotov. Intanto arriva l’annuncio, da parte del presidente del Parlamento di Kiev Vladimir Rybak, di un incontro mercoledì mattina del presidente ucraino Yanukovich con i leader dell’opposizione. La condizione, tuttavia, è che gli oppositori sospendano ogni tipo di violenza.

To Top