Ksenia Sobchak, la “Paris Hilton di Russia” via dalla tv: lo ha deciso Putin

Pubblicato il 26 luglio 2012 15:50 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2012 15:50

Ksenia Sobchak in una manifestazione del marzo scorso:

MOSCA – In Russia la chiamano la “Giovanna D’Arco in minigonna” o, in alternativa, la “Paris Hilton moscovita”. Si tratta di Ksenia Sobchak, il nuovo volto dell’opposizione russa a Zar Vladimir, “il tacco a spillo nel fianco di Putin” (la definizione questa volta è del New York Times).

Ora Putin è tornato per la terza volta al Cremlino e lei è stata cacciata dalla tv pubblica insieme ad altri dirigenti e giornalisti schierati apertamente contro. Ksenia è insomma il nuovo volto della opposizione russa e Putin lo conosce anche troppo bene. Lei, che compariva ogni giorno in tv e che da poco compiuto 30 anni, ha avuto lo Zar di Russia come padrino. Suo papà è infatti l’ex sindaco di San Pietroburgo, città di cui è originaria. Papà Sobchak era alleato con Putin ed ora è passato all’opposizione: sua madre è invece senatrice, lei una diva del teleschermo, una stilista di moda e una ristoratrice (da qui il soprannome Paris Hilton di Russia).

La Sobchak è inaspettatamente entrata un anno fa nei ranghi dell’opposizione a quello che definisce “un regime antidemocratico e semidittatoriale”.  La notizia del suo allontanamento insieme ad altri colleghi “liberali” l’ha data lei stessa su Twitter: il canale “Muz-Tv”, la Mtv russa, non l’ha riconfermata per lo show “Top Model in stile russo”.

“Non corrispondo più al formato, pare” avrebbe detto Ksenia. Si tratta dell’ultimo colpo inflitto a l’ex strapagata stella dello show biz che, da quando è scesa in piazza nelle proteste anti-Putin dello scorso inverno, si è vista progressivamente emarginare da tutte le  emittenti russe.