Lione, gilet gialli di destra e di sinistra si scontrano in strada VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2019 12:29 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2019 12:36
lione gilet gialli

Lione, gilet gialli di destra e di sinistra si scontrano in strada

LIONE – Gilet gialli di estrema sinistra si picchiano con quelli di estrema destra. La scena è stata ripresa da un palazzo di Lione e mostra le due fazioni che si fronteggiano nel centro della città francese.

La manifestazione di protesta è degenerata mostrando così che ormai anche all’interno dello stesso movimento sono evidenti ormai diverse fratture tra opposte fazioni. In molti avevano elogiato il modello francese come una sorta di unione di populismi di destra (Marine Le Pen) e di sinistra (Jean-Luc Mélenchon) evidentemente sbagliando. I gilet gialli, non sono tuttavia formati soltanto da queste due fazioni. Sicuramente però, l’estrema destra e l’estrema sinistra rappresentano una parte importante di questo movimento.

L’autore del video che ha immortalato la scena, ironicamente ha commentato: “Questa è l’eccellenza francese. L’estrema destra contro l’estrema sinistra, le due parti con lo stesso giubbotto!” 

Intanto, nello scorso fine settimana, ci sono stati nuovi scontri a Parigi, durante il 13esimo atto della protesta dei gilet gialli. Una molotov è stata lanciata al passaggio di una parte del corteo davanti al portone del Senato e nelle vie adiacenti ci sono stati danni alle vetrine con la polizia che ha risposto con cariche e lancio di lacrimogeni. Il corteo ha poi preso la direzione di Montparnasse, deviando in parte dal percorso autorizzato dalla prefettura. Poliziotti in assetto antisommossa hanno accompagnati il corteo con i furgoni blindati in coda.

Gli scontri a Parigi sono avvenuti fin dall’inizio del 13esimo atto della protesta. Lacrimogeni e cariche della polizia sono stati segnalati anche davanti alla sede dell’Assemblée Nationale, dove i manifestanti hanno provato a superare le transenne. Un manifestante è rimasto gravemente ferito ad una mano. Manifestazioni sono avvenute anche in provincia, in particolare a Nizza ed anche alla frontiera con l’Italia, dove un gruppo ha raggiunto Sanremo per incontrare una delegazione italiana dello stesso movimento. Qui, italiani e francesi hanno protestato insieme contro le ingerenze di Di Maio che nei giorni scorsi aveva voluto incontrare una delegazione di gilet gialli, fra l’altro la cui leadership non è riconosciuta dalla maggioranza del movimento.