Londra, sportello bancomat trasformato in un distributore automatico di prosecco VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 7 Febbraio 2020 17:05 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2020 17:05
londra distributore prosecco

Londra, sportello bancomat trasformato in un distributore di prosecco

ROMA – “Apm” sta per “Automatic prosecco machine”. L’acronimo richiama quello degli “Atm”, cioè le casse bancomat. In questo caso però si tratta di un distributore automatico di calici di prosecco che è stato installato a Londra su iniziativa di una vineria della capitale, la Vagabond Wines, proprio in un punto della città in cui fino a qualche tempo fa c’era la macchina erogatrice di contanti di una banca.

La rivista americana Forbes riporta la notizia e pubblica le immagini della Apm pubblicate da Vagabond Wines sui social. Il distributore, scrive Leggo, non riempie più di un calice alla volta. La scelta è nata con l’intenzione di trasmettere un segnale di moderazione nei consumi.  Chissà se le aziende italiane veneto-friulane ne approfitteranno e si inseriranno in questo mercato che potrebbe rilevarsi molto redditizio. Anche perché le esportazioni verso la Gran Bretagna del prosecco italiano sono da sempre molto forti e superiori allo champagne francese.

In un video decisamente provocatorio pubblicato su YouTube, si vede Stephen Finch, il manager della Vagabond Wines, che chiede al Governo del Regno Unito di trasformare tutti gli sportelli automatici in “apm”.  Queste le parole di Finch: “Per troppo tempo al popolo britannico è stato negato il diritto di godersi un bel bicchiere di bollicine”. 

Fonte: Leggo, YouTube