YOUTUBE Londra, minaccia i passeggeri nella metro: agente fuori servizio lo ferma con una testata

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 9 Ottobre 2019 15:56 | Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre 2019 15:58
londra testata in volto

Il momento della testata in pieno volto

ROMA – Un uomo urla frasi minacciose contro altri passeggeri. Un viaggiatore vestito con abiti eleganti, si avvicina con lo scopo di bloccarlo: non riuscendoci decide di intervenire dandogli una testata in piena faccia che lo fa cadere a terra. 

Accade sulla metropolitana di Londra. Il fatto è durato in tutto circa 20 minuti: nel video che segue si possono vedere solo i secondi finali che mostrano il momento della testata. A riprenderla col cellulare è uno dei passeggeri presenti a bordo: il fatto è avvenuto giovedì 3 ottobre in un vagone che collega la zona est di Londra al centro della capitale inglese. L’uomo che colpisce con una testata l’altro passeggero non è un passeggero qualunque, ma bensì un agente della polizia metropolitana di Londra fuori sevizio. 

Secondo le indagini della polizia inglese, l’uomo aggredito stava urlando frasi contro gli altri presenti e si agitava con fare minaccioso. L’agente fuori servizio ha deciso di intervenire in questo modo. Prima però ha cercato di parlare con l’uomo, provando anche a fermare le sue mani. Solo al termine l’agente decide di agire colpendolo con una violenta testata in pieno volto, testata che lo ha fatto crollare a terra tra le risate e gli applausi degli altri presenti.

L’agente lo ha poi bloccato a terra consegnandolo infine alla polizia alla fermata successiva: l’aggressore, si è stabilito poi, è un senza fissa dimora di 29 anni. Ovviamente l’agente è finito sotto indagine al termine della quale è stato stabilito che ha agito regolarmente. Secondo la polizia, il controllore fuori servizio ha infatti messo in sicurezza i passeggeri senza andare oltre i suoi doveri. Per questa ragione è stato liberato da tutte le accuse.

“L’ufficio procedimenti disciplinari del Met ha esaminato il video e i dettagli relativi all’incidente e ha stabilito che non vi sono indicazioni che l’agente abbia commesso un reato, né che si sia comportato in modo da giustificare un procedimento disciplinare” ha spiegato la polizia.

Fonte: FanPage, Daily Mail