Louisiana: Sharmeka Moffit bruciata dal Ku Klux Klan perché nera (video)

Pubblicato il 23 Ottobre 2012 16:56 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2012 16:56
Sharmeka Mofitt

WINNSBORO (LOUISIANA, STATI UNITI) – Torna il Ku Klux Klan nel sud degli Stati Uniti. Tre militanti del famigerato gruppo razzista hanno dato fuoco a una ragazza di colore di 20 anni a Winnsboro in Louisiana. Sharmeka Moffit è ora in gravi condizioni, con ustioni di terzo grado ricoverata al Lsu Medical Center di Shreveport. Gli uomini hanno firmato con il dentifricio l’attacco sulla macchina della ragazza con la sigla ‘KKK’.

Secondo quanto riporta la stampa locale l’aggressione sarebbe avvenuta domenica scorsa( 21 ottobre) nel Civitan Park di Winnsboro e scoperta dalla polizia che è stata avvisata per telefono. I poliziotti giunti sul posto hanno trovato la ragazza bruciata per metà  del corpo. Sharmeka ha raccontato di essere stata completamente ricoperta di liquido infiammabile a cui è stato poi dato fuoco.

Il caso sta scuotendo gli Stati Uniti: indaga l’Fbi. Al momento vige la massima cautela.