Manuel Bortuzzo torna in piscina ad un mese dagli spari: “Un’emozione bellissima” VIDEO

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 7 marzo 2019 17:46 | Ultimo aggiornamento: 8 marzo 2019 17:31
Manuel Bortuzzo torna in piscina ad un mese dagli spari: "Un'emozione bellissima" VIDEO

Manuel Bortuzzo torna in piscina ad un mese dagli spari: “Un’emozione bellissima”

MILANO – Ad un mese dagli spari al quartiere Axa di Roma che gli hanno portato via l’uso delle gambe, Manuel Bortuzzo è tornato in acqua. A sorridere, del resto, aveva ripreso subito, tra gli sguardi attoniti e le lacrime degli altri. 

“Ciao ragazzi, finalmente sono tornato in vasca oggi, un’emozione bellissima”, dice nel video postato su Facebook dalla piscina della Fondazione Santa Lucia di Roma, costume da bagno, occhialini e cuffia in testa, come se nulla fosse accaduto. Quindi annuncia: “Oggi inizia la mia riabilitazione qui in acqua. Un saluto a tutti e ci vediamo presto”.

La giovane promessa del nuoto, origini venete e 19 anni appena, si è fatto riprendere nel suo habitat naturale: pochi secondi di stile libero con la sola forza delle braccia. Ma soprattutto dell’animo. 

Era la sera di sabato 3 febbraio quando Manuel, in compagnia della giovane fidanzata Martina, anche lei nuotatrice delle Fiamme Gialle, è rimasto ferito dai colpi di pistola sparati da due giovani in scooter. Uno sbaglio di persona che avrebbe potuto costargli la vita, e che lo ha lasciato paralizzato. 

In questo mese Manuel si è sottoposto ad intense sedute di fisioterapia e trattamenti con macchinari. Oggi, un mese dopo quei colpi, il ritorno in piscina.

Fonti: Agi, Facebook

Video Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev