Marcellino, il gatto investito da un’auto: ora ha solo due zampe

Pubblicato il 4 settembre 2012 18:49 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2012 8:37

ROMA – La storia di Marcellino, un gatto a cui una veterinaria di Roma ha dovuto amputare le zampe sinistre per salvargli la vita sta commuovendo il web. L’animale era stato investito da un auto: dopo poche settimane la bestiola ha ripreso a vivere in una nuova famiglia che l’ha adottato.

Agile come prima, Marcellino gioca con i nuovi padroni che hanno pubblicato il video su internet con lo scopo di dimostrare che un’alternativa alla soppressione delle bestiole vittime di incidenti esiste eccome.

Il commento al video racconta l’accaduto:

“Nei primi giorni di Maggio 2012 una signora raccoglie dal ciglio della strada Marcellino. Alcuni passanti hanno detto di averlo visto in quelle condizioni da diversi giorni, ma se ne sono ben guardati dall’offrirgli un aiuto… tipico no? Arrivato dal veterinario in condizioni critiche si è appurato quello che si sospettava: investito da una macchina. Colpito su un fianco (…) aveva le zampine completamente marce! Credeteci, non pensavamo che avrebbe potuto farcela e invece dopo gli accertamenti si è riscontrato che “l’unico” trauma subito era alle zampette. Gli organi interni erano intatti. Eravamo sollevate da un lato ma angosciate per dover decidere tra l’amputazione degli arti colpiti o la soppressione. Molti ci hanno detto che la sua non sarebbe stata vita senza zampine, che saremmo state egoiste a non porre fine alle sue sofferenze. Ovviamente anche noi ci siamo poste questa domanda. Un gatto con solo due zampe da un lato che qualità di vita potrà mai avere? Potrà mai ritornare ad avere una vita normale e soprattutto a camminare? Non è facile prendere certe decisioni, potessimo chiedere direttamente all’animale sarebbe tutto diverso ma visto che non si può abbiamo deciso di reperire informazioni da più parti. La risposta era sempre la stessa: “SOPPRIMETELO non tornerà mai a camminare!”.

“Solo in una clinica di Roma e una volontaria di Monza ci hanno dato una piccolissima speranza tra una marea di “no non ce la farà”. Ci siamo aggrappate con tutte le nostre forze a queste speranze e a cercare di vedere e capire con i fatti se fosse mai esistito un micio bipede da solo un lato che riuscisse a camminare senza supporti di nessun genere!!! Non possiamo dirvi quante telefonate abbiamo fatto e poi, proprio non troppo distante da noi, incrociamo Sonia, una volontaria di Monza che pochi mesi prima ha avuto la stessa nostra esperienza! Ci ha mandato foto e video del suo Ron Ron e ci siamo trovate di fronte uno splendido micio rosso che passeggiava per la stanza come se nulla fosse successo, su due zampe e senza alcun supporto e DOPO NEANCHE 1 MESE DALL’OPERAZIONE!!!!! A quel punto le indecisioni, i dubbi e il terrore di prendere la scelta sbagliata sono state spazzate! Marcello è stato operato il 13 Maggio perchè l’infezione alle zampe rischiava di estendersi troppo e dopo giorni di ansia e preoccupazioni perchè non mangiava, dal 22 Maggio ha iniziato la sue ripresa: non più mogio nella gabbia ma testolina su e finalmente la voglia di mangiare che ritorna! Dopo 4 settimane di degenza Marcellino è pronto per andare in una nuova casa. Per assaporare anche lui il piacevole gusto di un divano e di mille attenzioni. Il 16 Giugno 2012 arriva a casa di Stacy e la sua famiglia pronti e decisissimi come noi a rimettere in piedi Marcellino grazie ad esercizi, fisioterapia ecc… per poi darlo definitivamente in adozione, ma…… Incredibilmente, 3 giorni dopo l’arrivo a casa di Stacy, Marcellino alle 3 di notte SI ALZA DA SOLO E CAMMINA!!!!

“Senza l’aiuto di nessuno e senza aver fatto nessun tipo di esercizio! Semplicemente CAMMINA DA SOLO! Beh, inutile dirvi la nostra gioia ed il nosto stupore. Questo piccoletto è davvero una forza della natura! Stacy e la sua famiglia decidono di adottarlo definitivamente. Ora Marcellino ha altri 6 fratellini con cui giocare e farsi le coccole, un bel giardino dove poter scorazzare ma la cosa più importante tanto ma tanto amore! Queste sono gli Happy End che vorremmo sentire ogni giorno perchè sono storie che davvero riempiono il cuore di amore e speranza. Vogliamo ringraziare di cuore il nostro veterinario, un angelo sceso in terra per gli animali, che si è fidato di noi e le sue due splendide assistenti che hanno seguito Marcellino con immensa devozione per tutte e 4 le settimane di degenza”.