California: a 17 anni sepolto vivo dalla sabbia, salvato dal cugino

Pubblicato il 5 Agosto 2011 - 14:58 OLTRE 6 MESI FA

CALIFORNIA – Un ragazzo di 17 anni è rimasto sepolto vivo mezz’ora sotto la sabbia e poi tratto in salvo, vivo e vegeto. Matt Mina, questo il suo nome, stava scavando una buca sulla spiaggia ma non ha fatto i conti con il fatto che la sabbia scivola.

Le pareti gli sono crollate addosso all’improvviso e si è salvato grazie a una bolla d’aria e al fatto di aver perso i sensi. Ma anche grazie alla prontezza del cugino, che ha capito subito cos’era successo quando al posto del buco ha trovato la sabbia liscia e piatta. “È stato spaventoso: credevo di morire, non pensavo che mi avrebbero salvato”, ha raccontato il sepolto-vivo, conscio di aver sfiorato la tragedia.