Matteo Renzi bestiario: Grillo sciacallo, Landini e salvini soprammobili VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2015 19:20 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2015 13:43
Matteo Renzi bestiario: Grillo sciacallo, Landini e salvini soprammobili

Matteo Renzi bestiario: Grillo sciacallo, Landini e salvini soprammobili

ROMA – Dalla direzione del Pd in cui ripete alla minoranza che sulla legge elettorale non si torna indietro Matteo Renzi si diverte a compilare un piccolo bestiario dei suoi avversari. Il primo della lista è Beppe Grillo, criticato anche da alcuni dei suoi militanti dopo aver paragonato proprio a Renzi, il pilota Andreas Lubitz, responsabile dello schianto sulle Alpi francesi.
Renzi spiega che Grillo non è più uno spauracchio, al limite ora è uno sciacallo:

“Grillo non è più uno spauracchio. Un anno e mezzo fa iniziavamo le riunioni parlando di lui, eravamo terrorizzati. Ora non è più uno spauracchio, ma uno sciacallo che dice cose indecorose”.

Non va benissimo neppure a un oppositore che già c’è, Matteo Salvini e a uno che potrebbe esserci presto, Maurizio Landini. Renzi li accomuna in un’unica descrizione: “Soprammobili da talk show”. Dice il premier: “Smettetela di lamentarvi di Salvini in tv: più va in tv e più gli italiani lo conoscono”. Quindi definisce il leader della Lega un “personaggio-soprammobile da talk televisivo”.

Giudizio sprezzante anche su Landini: “Quando vedo Maurizio Landini in una trasmissione televisiva mostrare di non conoscere, da sindacalista, la legge di Stabilità mi rendo conto che la politica diventa una rappresentazione mediatica che non ha alcun rapporto con la realtà”.

I video