Matteo Renzi, lancio di uova dal M5S a Ferrara: “Vai a casa, buffone” (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2014 18:59 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2014 21:21
Renzi sul palco a Ferrara, le uova a pochi metri dai suoi piedi

Renzi sul palco a Ferrara, le uova a pochi metri dai suoi piedi

FERRARA – Una contestazione con cartelli e fischietti ha accolto il presidente del Consiglio Matteo Renzi al suo arrivo sul palco del Festival di Internazionale a Ferrara. Un gruppetto di una trentina di manifestanti ha urlato: “Vai a casa, buffone”.

I contestatori dicono di appartenere al Movimento 5 stelle e a vari comitati contro la privatizzazione dell’acqua e per l’ambiente. Sui cartelli scritte contro l’Eni e contro la cementificazione del territorio. Alcuni cittadini si sono contrapposti ai manifestanti applaudendo al premier.

“La prima cosa che ho imparato è il rispetto delle idee e delle persone, e credo che tante persone sono qui non per farsi una frittatina o una crepe ma per ragionare: a chi non ha altri argomenti che le uova, noi continuiamo a rispondere con un sorriso nonostante i tentativi di tappare la bocca”, ha detto Renzi rispondendo alle proteste. Poco dopo il premier torna sul lancio di uova. “Gli fate un applauso”, dice riferendosi ad uno dei giornalisti che lo sta intervistando in piazza. “Lui – spiega – si è preso l’uovo sul calzino. A me, non hanno preso…”.

Renzi, quindi, ha parlato anche di Jobs Act e di sindacati. Il premier ha spiegato dal palco che li incontrerà martedì per parlare della riforma del lavoro, ma i vertici delle organizzazioni, interpellati dai cronisti, confessano di non essere a conoscenza di nessuna riunione con il governo per quel giorno.  Da Palazzo Chigi si apprende così che le parole del presidente del Consiglio “sono già un invito” e saranno seguite nelle prossime ore da una “convocazione ufficiale”.