Crozza mette alla prova Gelmini, poi: ‘Berlusconi pensa ai cazzi suoi’

Pubblicato il 26 ottobre 2011 0:53 | Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2011 1:15

ROMA – “Qui è il governo galattico dell’Unione Europea che vi parla, avete 23 ore per trovare una soluzione”. Il comico Maurizio Crozza inizia così la puntata di Ballarò chiedendo: “Ma perché ci riduciamo sempre all’ultimo? Non abbiamo fatto niente tutto l’anno, ora ci chiedono di risanare il debito in tre giorni? La Merkel dovrebbe chiederci anche di sconfiggere la mafia entro mercoledì. La differenza tra Silvio Berlusconi e mio figlio è che uno si diverte tutto l’anno, esce con gli amici, non fa una mazza tutto il giorno, l’altro… è sangue del mio sangue”.

“L’unica certezza – dice Crozza – in questa situazione complicata riguarda l’eredità di Veronica Lario. Vi sembra possibile approvare una norma ad personam in un momento del genere? Come fa quell’uomo a pensare sempre ai cazzi suoi? Trova sempre il modo di inserire qualche cavallo di Troia tra le norme, e a volte si dimentica anche il cavallo”.

Andando avanti Crozza cerca di far cadere in fallo il ministro Mariastella Gelmini chiedendole il nome del primo ministro norvegese. A questa prova la Gelmini non sbaglia e Crozza le dice: “Si merita un bel 8”.