Messico, poliziotto assassinato in strada: aveva partecipato all’arresto del figlio de “El Chapo” Guzman VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Novembre 2019 12:32 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2019 12:35
poliziotto ucciso in strada in messico

L’auto del poliziotto 32enne crivellata di colpi. A terra i bossoli

ROMA – Eduardo N, un poliziotto messicano di 32 anni che aveva partecipato all’arresto di uno dei figli del capo dei narcos messicani “El Chapo” Guzman, è stato assassinato nel parcheggio di un centro commerciale.

L’esecuzione  è stata filmata dalle telecamere a circuito chiuso a Culiacán, la capitale dello stato di Sinaloa in cui opera il sanguinario cartello: i due sicari hanno seguito la vittima con un’auto rossa e hanno sferrato l’attacco armati con fucili semiautomatici dopo aver parcheggiato accanto all’agente.

Per soli 30 secondi, i due killer sono scesi dalla macchina e hanno crivellato con 150 colpi la Nissan bianca sulla quale stava viaggiando l’agente.

Secondo quanto raccontano i media locali, la vittima aveva partecipato all’arresto del 17 ottobre di Ovidio Guzmán López, figlio del capo del cartello di Sinaloa Joaquín “El Chapo” Guzmán. L’arresto del giovane, alla fine non avvenne: i sicari del cartello reagirono alla Polizia messicana la quale fu costretta a rilasciare Ovidio Guzmán per evitare una carneficina dopo che, sul campo, erano morte già otto persone.

A seguire il video della morte di Eduardo N sconsigliato ad un pubblico sensibile.  

Fonte: Dagospia, YouTube