Metallica, Queen, Eminem e Britney Spears: playlist delle torture Cia VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Dicembre 2014 20:33 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2014 20:34
Metallica, Queen, Eminem e Britney Spears: playlist delle torture Cia VIDEO

(Foto Lapresse)

NEW YORK – Metallica, Queen, Eminem e Britney Spears come le tecniche del waterboarding: le loro canzoni, sparate a tutto volume, erano tra le “tecniche di interrogatorio avanzato” usate dalla Cia con i terroristi (o presunti tali). E’ quanto rivela il rapporto della Commissione Intelligence del Senato americano.

La ‘playlist del terrore’ offriva un vasto repertorio, rigorosamente da ascoltare a volume elevatissimo, poiché per gli esperti il rumore assordante per ore e ore, a volte anche per giorni, permetteva di disorientare i prigionieri creando in loro un “senso di disperazione”, spingendoli a rivelare le informazioni che avevano (o che si pensava avessero).

Il rapporto non menziona canzoni specifiche, ma come rivelato in precedenza da ex detenuti o ex militari, o come descritto nel libro di Andy Worthington ‘The Guantanamo Files’, uno dei brani più gettonati per fare impazzire i detenuti era ‘Hit me baby one more time’ di Britney Spears. Andavano forte anche ‘We are the champions’ dei Queen, ‘My name is’ di Eminem,Enter Sandman’ dei Metallica e ‘Babylon’ di David Gray.

“Perdi ogni cognizione ed è spaventoso pensare che potresti diventare pazzo a causa di tutta quella musica e del volume assordante”, ha raccontato a Worthington un ex prigioniero di Guantanamo di nome Ruhal Ahmed. “Dopo un po’ non percepisci nemmeno il testo delle canzoni, tutto ciò che senti è solo un rumore intenso”, ha proseguito.

“Se suoni dei brani per un giorno di fila a volume elevato, le funzioni mentali e fisiche iniziano a cedere, i pensieri rallentano e la volontà si spezza”, ha raccontato invece tempo fa a Newsweek il sergente Mark Hadsell. “E’ allora che noi entriamo nella cella e iniziamo a interrogarli”.

Video di We are the champions’ dei Queen

Video di ‘My name is’ di Eminem

Video di ‘Enter Sandman’ dei Metallica

Video di ‘Babylon’ di David Gray

Video di ‘Hit me baby one more time’ di Britney Spears