Michele Misseri da Barbara D’Urso: “Picchiato e legato all’albero da mio padre”

Pubblicato il 17 Dicembre 2012 13:04 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2012 13:04

Michele Misseri (foto Lapresse)

AVETRANA (TARANTO) – Michele Misseri voleva lasciare Sarah sotto l’albero di fico, lo stesso dove “venivo legato e picchiato da mio padre”. Lo zio di Sarah Scazzi, ospite di Barbara D’Urso a Domenica Live (nella stessa puntata in cui è stato ospite Berlusconi), rivela nuovi particolari sulla vicenda di Avetrana, ma soprattutto sulla propria infanzia.

“Volevo lasciare Sarah senza indumenti sotto l’albero di fico forse perché è lì che da piccolo sono stato legato e picchiato da mio padre “. Sotto quell’albero vennero ritrovati i resti dei vestiti bruciati della ragazzina. Poi Misseri ha aggiunto: “Ho bruciato tutti gli indumenti lì e poi mi sono ricordato del pozzo”. Per vedere il video con questo spezzone clicca qui.

Durante le ultime udienze in tribunale, Misseri si è nuovamente accusato dell’omicidio della nipote Sarah, per il quale sono formalmente a giudizio la moglie Cosima Serrano e la figlia Sabrina.

Nella stessa puntata di Domenica Live, Misseri ha ribadito per l’ennesima volta che Sabrina è innocente e che “qualcuno sta tentando di incastrarla”. Nel video c’è un ampio spezzone dell’intervista.