Milano, anziano picchiato e rapinato sotto casa: è gravissimo VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 aprile 2018 11:18 | Ultimo aggiornamento: 23 aprile 2018 11:18
Milano, rapinatore picchia anziano: incastrato dal video

Milano, anziano picchiato e rapinato sotto casa: è gravissimo VIDEO

MILANO – Ha atteso che l’anziano si avvicinasse al portone di casa sua e poi lo ha colpito con un violento pugno alla mascella e l’ha picchiato per derubarlo. L’anziano è stato ricoverato in gravi condizioni, ma grazie ad un video di sorveglianza la polizia è riuscita a fermare il violento rapinatore. Si tratta di Chestor Caldararu, romeno di 29 anni, che è stato individuato dagli agenti 12 ore dopo la rapina avvenuta la mattina di sabato 21 aprile in via dei Valtorta, una traversa di viale Monza alla periferia di Milano.

Nel filmato si vede il rapinatore in maglia nera, jeans e scarpe da ginnastica rosse parlare al telefono, guardarsi intorno e poi nascondersi dietro una colonna, attendendo l’arrivo dell’anziana vittima. Proprio nel momento in cui l’uomo sta per aprire il portone di casa, il rapinatore lo avvicina e lo colpisce con forza in pieno volto, lo deruba del portafogli e scappa lasciandolo in terra incosciente.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Andrea Galli e Gianni Santucci sul Corriere della Sera scrivono:

“L’inchiesta della polizia inizia in quel momento, gli uomini della questura si buttano su questa storia perché l’anziano è gravissimo e la rapina è stata «una porcata»: era presumibile che la vittima non si sarebbe difesa, non avrebbe opposto resistenza, non c’era alcuna motivazione (neppure in una balorda logica criminale) per un’aggressione così brutale. L’indagine è frenetica e super riservata, tanto che dalla questura filtrano pochissimi particolari (anche se nel tardo pomeriggio di ieri quel video è finito su Facebook e ha fatto decine di migliaia di condivisioni in poche ore).
Le Volanti fanno i primi accertamenti e la «caccia» viene poi affidata ai poliziotti della «Omicidi», la terza sezione della Squadra mobile.

Cercano un uomo sui trent’anni, carnagione scura, corpulento. Battono le zone nei dintorni; alcuni palazzi in rovina della vecchia Milano in cui si nascondono ladri e spacciatori; estendono le ricerche ai campi nomadi e le zone di passaggio; attivano qualche fonte in strada. I dettagli della cattura restano per ora «coperti», ma nella nottata tra sabato e domenica, per quanto ricostruito dal Corriere, gli investigatori fermano Chester Caldararu, romeno, 29 anni. Sono passate circa dodici ore dalla rapina. La foto segnaletica scattata dalla polizia Scientifica ritrae un uomo con la faccia tonda, doppio mento, barba non rasata, espressione all’apparenza indifferente. Il profilo, soprattutto, combacia con la sagoma ripresa nel video. L’anziano è ricoverato in ospedale. È probabile che abbia perso conoscenza subito, prima ancora di rendersi di quanto gli era accaduto2.

(Video da YouTube/Blitz Tv)